Seguici sui social

St3pny condannato a 8 mesi: quale inquadramento per i creator?

St3pny condannato a 8 mesi per evasione fiscale: questa la sentenza, come riportato dal quotidiano la Stampa, del tribunale di Firenze per il giovane youtuber. La condanna è arrivata nonostante la difesa avesse chiesto l’assoluzione dopo che St3pny, nome d’arte di Stefano Lepri, aveva collaborato con le autorità versando una parte della somma dovuta al fisco. Il creator avrebbe stipulato contratti per far comparire banner sui propri video con la formula della cessione del diritto di autore, che non comporta il versamento dell’Iva in caso di attività non continuativa. Il problema è sorto quando la guardia di finanza ha però considerato l’attività come continuativa, non compatibile quindi con i contratti stipulati.

Un precedente importante per gli youtuber

Probabilmente lo stesso St3pny, dichiaratosi sempre innocente, non era lui stesso a conoscenza di come gestire regolarmente la sua attività. Il fatto che St3pny si stato condannato a 8 mesi, la prima condanna di questo genere in Italia, rischia di mettere in difficoltà altri content creator. Potrebbero infatti anche loro non essere del tutto a conoscenza dei parametri con cui la loro attività andrebbe svolta. Da notare che nel nostro paese non esiste ancora un inquadramento specifico per youtuber, streamer e influencer. Ciò va a creare loro problematiche di natura contabile e fiscale. A ciò si aggiunge inoltre una mancanza di tutele dal punto di vista assicurativo, pensionistico e  sanitario. Molto spesso anche figure come i commercialisti non sono del tutto a conoscenza delle modalità di gestione di questi nuovi professionisti, il cui settore sta crescendo a ritmi frenetici.

Un problema non solo per i creator…

Simili problematiche ricadono naturalmente anche sulle agenzie che rappresentano i creator, e i brand con cui questi collaborano. La loro immagine rischia infatti di subire forti ripercussioni.

…E una possibile soluzione

Proprio per questi motivi in Doc Games, Comics and Cartoons abbiamo elaborato un sistema che, attraverso il modello cooperativo, propone una valida soluzione. Offriamo ai creator il giusto inquadramento contabile e fiscale uniti alle tutele di un lavoratore dipendente. In questo modo streamer e youtuber possono operare in totale legalità, con maggiori tutele, mentre le agenzie che li seguono si possono affidare a consulenti competenti ed esperti. I brand invece, collaborando con creator inquadrati nel giusto modo, vedono garantita la tutela della loro immagine.

Il modello Doc: perché una cooperativa?

In una cooperativa tutti i soci sono uguali e hanno gli stessi diritti e doveri. Le cooperative sono imprese democratiche e aperte, in cui tutti i soci partecipano alla gestione attraverso le assemblee. Obiettivo di una cooperativa è la crescita dei propri soci e il miglioramento delle loro condizioni di lavoro. Dentro queste organizzazioni vige la regola per cui “una testa, un voto” in modo che tutti i soci possano controllarla direttamente. I freelance che scelgono di entrare in cooperativa diventano soci dipendenti e svolgono attraverso la cooperativa la propria professione in rete con gli altri professionisti.

Cosa offriamo ai nostri soci?

Ai nostri soci offriamo la possibilità di unire le tutele del lavoratore dipendente alla libertà del freelance, grazie all’assunzione in cooperativa. Garantiamo loro inoltre una serie di servizi. Tra gli altri:

  • Ufficio contratti. Consulenze personalizzate per Italia ed estero
  • Consulenza contabile, fiscale, di marketing e comunicazione per i tuoi progetti su Kickstarter
  • Ufficio bandi per reperire finanziamenti
  • Recupero crediti
  • Synchro. Sofisticato studio di post-produzione audiovisivo
  • Una rete di professionisti con cui entrare in contatto per progetti e collaborazioni

Cosa offriamo ai nostri clienti?

Garantiamo ai nostri clienti efficienza, sicurezza, legalità e l’esperienza costruita in 30 anni di attività. Inoltre:

  • Consulenza su inquadramento e gestione di content creator (Youtuber, streamer, influencer)
  • Organizzazione di eventi dedicati al mondo del gaming e del fumetto
  • Gamification
  • Game design e development
  • Sound design, animazione e grafica

Post a Comment